Caratteristiche di un leader: parte III

Un leader non è mai una vittima. Un leader sa che anche le cose che all’apparenza o per il senso comune sono ingiuste o sbagliate, in realtà nulla è tale.

Non esistono cose giuste ed ingiuste, il bene e il male sono concetti relativi e soggettivi. Se le persone non si comportano come ci si aspetterebbe il leader sa che l’atteggiamento giusto da applicare è il dialogo e tenterà di chiarire la situazione con calma e senza farsi coinvolgere emotivamente o farsi trascinare in un conflitto sterile che non porterà ad una soluzione vincente.

Un leader si prende la responsabilità delle proprie reazioni e sceglie in ogni momento quali atteggiamenti lo porteranno ad ottenere ciò che desidera. Ecco perchè sceglie di non essere vittima, egli sa che l’atteggiamento vittimistico non gli permette di agire nel suo interesse.

Una vittima dà la colpa all’esterno se le cose non vanno come vorrebbe, il capo, il tempo, il compagno o la compagna, il traffico, la crisi e così via.

Il leader invece osserva le cose che non vanno e cerca il modo migliore per volgerle a suo favore, il suo atteggiamento è proattivo, positivo, costruttivo e questo gli permette di aprirsi a quella creatività necessaria altrimenti inacessibile.

Purtroppo però non si diventa leader in un giorno, ben pochi lo sono dalla nascita, nella maggior parte dei casi lo si impara strada facendo, andando a sbattere contro i problemi e le difficoltà ed allenandosi ad assumere l’atteggiamento giusto.

Io mi sono resa conto in diverse occasioni di cadere nel vittimismo e pensare che non avrei potuto fare nulla, ora invece riesco a vedere le possibilità che si celano dietro alle cose apparentemente negative, riesco ad individuare la lezione dietro ad un conflitto o a qualsiasi difficoltà e, dopo la prima reazione abituale, cerco la soluzione possibile. Sono ancora in cammino, non ho ancora automatizzato questo processo ma credo di essere sulla buona strada.

E voi come vi sentite nella vita, leader o vittime?
Per approfondire:

Ciò che ogni leader deve sapere
ISBN: 8871528220

Prezzo € 6,50

Compralo su Macrolibrarsi

ISBN: 9788889382172

Questo prodotto è escluso da qualsiasi sconto

Prezzo € 17,00

Compralo su Macrolibrarsi

Se dipendesse da noi?
ISBN: 9788889137772

Prezzo € 16,00

Compralo su Macrolibrarsi

Un abbraccio. Eleonora


Sono felice…e tu?

Ci sono giornate in cui mi sento più felice di altre. Ci sono diversi motivi per esserlo, non perchè io sia più fortunata di altri, ma forse perchè ho imparato ad apprezzare tante piccole cose, anche insignificanti o scontate per qualcuno che felice non lo è mai. Questa felicità mi emoziona.

Mi emoziona pensare che ho degli amici stupendi sui quali posso contare in caso di bisogno, anche di una semplice parola nei momenti meno felici.

Mi emoziona ricevere email, come quella di stamattina, di un amico che ho incontrato una volta sola per poche ore ed è diventato più amico di qualcuno che conosco da anni.

Mi emoziona sapere dove sono e dove voglio arrivare e sentire che è la cosa giusta per me.

Mi emoziona avere il coraggio che sto dimostrando a me stessa giorno dopo giorno nelle scelte che faccio.

Mi emoziona sapere che se sbaglio non sono inadeguata ma posso semplicemente fare qualcosa di diverso per non sbagliare più.

Mi emoziona aver incontrato Anna che questa notte sarà andata a dormire sicuramente dopo di me, che sono andata alle 2.00, per sistemare un regalo che abbiamo preparato ai nostri visitatori di www.ilsalottodielyeanna.it.

Sono felice perchè piango solo per i momenti di gioia e non piango più per tristezza. Sarà fortuna? Sarà saggezza? Semplicemente sono fatti!  Fatti a cui dò un valore importante.

E tu? Senti mai il bisogno di piangere di gioia? Oppure sono più i momenti di tristezza? Qualsiasi sia il tuo stato d’animo in qualsiasi momento ricorda che dipende solo da te mantenerlo o modificarlo.

Se ti serve qualche spunto per scoprire come,  scarica dal blog www.ilsalottodielyeanna.it il report gratuitoIl potere di costruire il proprio carattere” (I pensieri creano la realtà).

Ti aspetto nel Salotto,  sarò felice di darti il benvenuto!

Eleonora


Benvenuto!

Emozionati!
Vorrei che questo blog riuscisse ad emozionarti ogni volta che lo apri, ogni volta che lo leggi e che queste emozioni tu riuscissi a trasmetterle anche a me ed a tutti i viandanti che passeranno di qui. Le emozioni sono il sale della vita.  Non esiste momento della vita in cui non siamo in qualche stato emotivo e, sorpresa, possiamo sempre scegliere in quale stato essere. Se sei in uno stato emotivo buono le cose che ti accadranno saranno automaticamente positive, quindi, se non ti trovi costantemente in questo stato, sappi che l’hai scelto tu, non dare la colpa a nessuno, non cercare scuse e non prendertela con il mondo. Il tuo mondo è quello che hai scelto. Mi racconti com’è? Ti piace? Vorresti cambiare qualcosa? Non ti piace ma vuoi continuare così? Bene, in qualsiasi caso, sei nel posto giusto per condividerlo e nessuno qui cercherà di farti cambiare idea, al massimo ti arriveranno i consigli o suggerimenti che tu avrai richiesto. Nel frattempo ti porto nel mio attuale mondo di emozioni. Ti aspetto!

La cura Franco Battiato