Ma servono davvero i seminari di crescita personale?

C’è stato un periodo, proprio quello in cui sono stata assente dal blog, in cui ho avuto seri dubbi sull’utilità di fare corsi di crescita personale. Ne ho fatti tanti, non come tante altre persone che conosco, ma sicuramente tutti quelli che mi potevo permettere in un dato momento.
Cosa curiosa, non ho mai avuto grandi disponibilità economiche, ma per fare i seminari li ho trovati sempre e li ho destinati piuttosto a quello che ad altri acquisti.

La delusione è arrivata quando ho pensato che nonostante tutte le energie fisiche, mentali, economiche ed emotive che avevo investito, alla fine mi ritrovavo a fare le stesse cose ed ottenere gli stessi risultati. Così ho smesso di frequentarli, tanto non servivano.

Quel periodo di pausa è stato utile, all’improvviso mi sono accorta che a volte non possiamo farcela da soli, a volte abbiamo bisogno di qualcuno che ci sostenga, qualcuno che metta un pò di chiarezza nei nostri momenti bui, qualcuno che dia un nome al nostro malessere, che ci tenda una mano nel momento in cui ci sembra di affondare.

Non è facile chiedere aiuto, ci si sente vulnerabili e si teme che le persone a cui chiediamo aiuto possano non capire e farci affondare ancora di più scaricandoci addosso le loro credenze.

Così quando mi sono ritrovata di nuovo a scendere verso le mie profondità più buie, mi sono ricordata degli strumenti che alla fine di ogni corso mi erano rimasti. Dispense, libri, video, appunti, manuali di esercizi, pensieri dei compagni di corso. Tutti questi hanno rappresentato la mia ancora di salvezza perchè in tutti quegli strumenti potevo ricordare chi ero quando ero nella luce, cosa volevo essere, cosa volevo fare, qual’era lo scopo della mia vita, ed ogni pagina, ogni pensiero, ogni ricordo mi faceva piangere e mi riavvicinava a chi ero veramente e mi ricordava perchè dovevo risalire.

Il percorso più bello che mi sta aiutando in particolare in questo momento è “Il viaggio dell’eroe” con Ignacio Malerba di cui vi ho parlato anche nel blog nel 2009. Un seminario di leadership personale che ho vissuto molto intensamente e che ancora oggi a distanza di anni, mi da gli strumenti per capire e migliorare.

Una frase in particolare mi sta venendo alla mente spesso in questi ultimi giorni e faceva pressapoco così: “Sei una cogliona, siamo tutti coglioni perchè siamo umani e sbaglieremo sempre, ma dobbiamo essere dei coglioni eccellenti e quando sbagliamo dobbiamo tirarci su da terra e continuare a vivere in eccellenza”.

E’ vero, mi sono sentita spesso una cogliona, ma avevo dimenticato che posso essere una cogliona eccellente, ora sono tornata ad esserlo e sono tornata a fare nuovamente corsi e seminari. Me ne serviranno di meno perchè quando si hanno gli strumenti non serve farne molti, basta metterli in pratica.

Se volete avere un’assaggio di cos’è un corso di leadership personale vi invito a fare un “Training introduttivo alla conoscenza del Coaching Ontologico e della Leadership Personale” che si terrà il 4 febbraio 2014 in provincia di Udine (chiedetemi pure ulteriori informazioni).

Sarò sempre grata ad Ignacio Malerba per avermi insegnato cosa significa essere leader di se stessi e nello stesso tempo coglioni eccellenti.

Grazie di cuore.

2 thoughts on “Ma servono davvero i seminari di crescita personale?

  1. Ciao Eleonora :-)
    ho frequentato diversi, molti corsi e seminari di Crescita Personale negli ultimi 10 anni ed è sempre stato appagante, istruttivo e molto utile per la mia crescita.
    Ovviamente tutti mi hanno sempre dato qualcosa, ma i corsi motivazionali, per esempio di Roberto Re, servono a migliorare l’atteggiamento per e verso obiettivi professionali, o perlomeno soprattutto, e sinceramente “l’effetto seminario” è durato pochi giorni ed ha dato pochi frutti. Forse anche perchè la Crescita Personale a cui faccio riferimento io, e per come la interpreto personalmente, deve essere globale e deve arricchire la persona nella sua totalità… corpo, mente e spirito!
    I veri risultati li ho ottenuti grazie ai corsi e seminari del Paris Energy Method o P.E.M., ed al Percorso Accademico dell’Istituto Europeo di Crescita Personale che racchiude gli insegnamenti della Via Iniziatica della Tradizione Essena. Percorso di 7 anni, che sono volati :-))) , intensi, divertenti, ricchi di esperienze positive e di RISVEGLI.
    :-) dai e ridai con esercizi per espandere la Coscienza ed ampliare la Consapevolezza che poi arrivano anche i Risvegli Importanti ed indicibili (tentare di descriverli a parole sarebbe riduttivo e non renderebbe l’idea, sai tipo cercare di descrivere il profumo di una rosa oppure il sapore del cioccolato o di un frutto a qualcuno che non l’ha mai visti e assaggiati… difficile farlo :-) vero?!… la consapevolezza è indicibile e non la si può trasmettere! va acquisita :-) sperimentazione e verifica= consapevolezza. Assaggio, provo ed acquisisco la consapevolezza dell’esperienza.

    Comunque oggi mi occupo di Crescita Personale, “faccio” l’Istruttore, ed ora capisco cosa significa ciò che sentivo dire da master e Istruttori “la Soddisfazione più grande è vedere il sorriso sul volto delle persone al termine del seminario”, infatti sono sempre stupite e soddisfatte, meravigliate ed appagate e dopo qualche tempo ringraziano ancora per quanto ricevuto e per gli straordinari ed efficaci strumenti acquisiti (anche nei seminari gratuiti che ho organizzato). 😀

    Ciao Eleonora :-)
    un abbraccio grande e… a presto!

    Se può interessarti il mio sito è: http://www.UNOINFINITO.com

  2. Magnifico commento, grazie mille per il regalo, alla fine la soddisfazione di aiutare le persone oltre che noi stessi non ha prezzo, questo è il motivo per il quale è nato anche questo blog. Ancora grazie e buon lavoro :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>